Dedicato alla memoria di Yoshinobu Nishizaki

Yamato 2199. Giugno 2013. Parte 2














Cover del Settimo film di Yamato 2199
in uscita il 24 Agosto.
Si apre oggi in sedici sale cinematografiche giapponesi la programmazione del sesto capitolo di Yamato 2199: Totatsu! Dai Mageran (raggiunta! La Grande Galassia di Magellano).
In questo capitolo, la Yamato entra nella nebulosa dove si trovano sia Iscandar che Gamilas e finalmente vediamo la gloriosa corazzata scontrarsi con la flotta di Gamilas nelle cui fila ritroviamo anche il terribile missile perforante nuovamente pronto a scagliarsi dentro la bocca del cannone a onde moventi della Yamato. Il famoso missile era presente anche nell’originale del ’74.
4 infiltrati gamilonesi, intanto, hanno fatto irruzzione all'interno della corazzata. Da dove saranno entrati? Erano saliti a bordo già all'inzio del viaggio o sono penetrati a bordo dal missile perforante? Vedremo!
Concluso lo scontro tra la flotta di portaerei di Domel e la Yamato (non chiedetemi in che modo finisce perché non lo so...il film è uscito oggi..) la corazzata terrestre è in rotta verso Reputapoda, un pianeta prigione dove sono deportati coloro che sono contrari alle direttive galattiche del grande impero di Gamilas.
La Yamato cercherà di liberare il pianeta dalla tirannia del comandante della colinia sul quale è stata portata anche Elisa, la moglie del generale Domel? Vedremo anche questo!

nota. Anche nella sceneggiatura originale del 74, poi soppressa, i guerrieri delle stelle erano impegnati a salvare la popolazione di una colonia penale gamilonese costruita sul pianeta Balan, un mondo visto dagli sceneggiatori di allora, come il monito supremo per gli altri pianeti, a non sfidare la potenza, il dominio e la forza di Gamilas nella galassia. 
Così come nell’originale, anche nell’episodio 22, la Yamato scopre che Iscandar, la stella della speranza, orbita in un sistema binario con Gamilas.
Okita chiama a raccolta il suo equipaggio e qualcosa di importante sta per accadere…Yuki scambiata per un'abitante di Iscandar, molto probabilmente per Yurisha Iscandar, è rapita dai 4 infiltrati gamilonesi e condotta alla presenza di Dessler, inoltre, la capitale di Gamilas, Baleras, lascia la sua sede e ora flutta nello spazio attorno al pianeta! Quando Dessler diceva di voler "trasferire" altrove la capitale, intendeva proprio staccarla dal suolo: letteralmente!

Dopo queste premesse, è arduo azzardare delle ipotesi su quello che avviene in questo penultimo montaggio cinematografico, poichè, pur mantenendo intatto il disegno di base dell'originale dei personaggi e delle navi, il regista Yutaka Izubuchi ha aggiunto all'universo di Yamato che tutti noi conosciamo, una nuova dimensione di circostanze e di personaggi che rendono il nuovo remake ricco in profondità e differente in alcune situazioni dalla sceneggiatura storica: le basi per questa ultima fase del viaggio, quindi, sono di una successione di colpi di scena che non sono facili da anticipare.
Fulcro di tutto, è la partecipazione alla serie della new entry per eccellenza: Yurisha Iscandar, che sin dal primo episodio, si è dimostrata la chiave di volta di un’ intricato groviglio di eventi che nemmeno il fan più accanito poteva immaginarsi.


Yurisha Iscandar

Considerata erroneamente morta o incarnata nella figura di Yuki Mori, canalizzata in realtà nella coscienza di Yuria Misaki, ma che sembra stia per riprendersi il suo aspetto originale, lei e la sua quasi-sosia Yuki Mori, giocheranno, a quanto sembra, un ruolo fondamentale nella futura gestione politica e del futuro degli abitanti della nebulosa di Magellano.
Quindi, complimenti a Izubuchi, che, in un modo veramente sincero e non-manipolativo, è riuscito a introdurre una buona dose di adrenalina nel sangue dei fan storici della vecchia produzione.
Izubuchi ama veramente quello che lui chiama "il primo Yamato" e nonostante le opposizioni dei fan, che avrebbero voluto che tutti gli elementi della passata edizione comparissero anche qui, vedi: l‘anello degli asteroidi, le mine Desslok, il balanodonte, etc (e che alla fine non sono stati inseriti..) è riuscito ugualmente a rinverdire la storica serie rendendola attuale soprattutto nei concetti di SF, ora molto più attendibili grazie anche all’appoggio e alla consulenza del professor Toshihiro Handa della facoltà di scienze all'Università di Kagoshima nel Kyushu..

Toshihiro Handa era stato contattato già nel 2008 dai membri del comitato di produzione di Yamato 2199 i quali avevano bisogno di un esperto che li aiutasse a dare un tocco di realismo alla fantascienza ormai obsoleta della storica serie.
Il Professor Handa, ben noto tra i suoi contemporanei per essere un amante di anime, sarebbe stato per loro, il consulente ideale, quello che avrebbe donato volentieri la sua conoscenza in campo astronomico alla serie anime che aveva amato fin da giovane.

Già nel 2008 Handa aveva accettato di offrire la propria consulenza per la nuova serie, che allora (è bene ricordarlo) non era ancora in produzione.
Messosi al lavoro, Handa corregge subito l'obsoleto appellativo di Grande Nube di Magellano in quello più attuale di Grande Galassia di Magellano; allunga la distanza tra la Terra e Iscandar portandola da 148.000 anni luce a 168.000 anni luce e fornisce la sua consulenza per i vari fenomeni galattici nei quali la Yamato sarebbe incappata nei nuovi episodi.
Il Professor Handa si era reso anche disponibile ad affiancare alla sua esperienza di astronomo, anche quella di tecnico e lo ha fatto schematizzando il linguaggio tecnico del manuale operativo per il motore a onde moventi in mano a Tokugawa nell'episodio 3.
Poiché vi è una certa distanza tra  il comitato di produzione e il professore, questi rimangono in stretta comunicazione via posta elettronica, compresa quella per l'invio di materiali: quali storyboard e le preoccupazioni espresse dal personale in tema di  problemi scientifici.
A quanto pare Handa avrebbe dichiarato: "Come fu per me allora, sarei contento se questa nuova serie potesse suscitare interesse nell’astronomia e nello spazio nei giovani di oggi".
Come Izubuchi, anche il professor Handa ha contribuito a trasformare e ad aggiornare la prima storica serie alla quale tutti noi siamo affezzionati.
Un grazie di cuore, quindi, al professor Handa.



Come annunciato nei precedenti post, l'uscita del Blu-ray e DVD del lungometraggio n 6 è prevista per  il 26 luglio, ma se conoscete qualcuno che giusto questa mattina ha assistito alla prima cinematografica allo Shinjuku Piccadilly e potete chiedergli di acquistarlo, forse potete già assistere in anteprima alla visione degli episodi, che ricordo, vanno dal 19 al 22.
La versione home video del Volume 6 contiene, oltre ai 4 episodi e agli extra già elencati nel precedente post di Giugno, uno special di 126 minuti con commenti audio dei doppiatori Akio Otsuka (generale Domel), Shinpachi Tsuji e del regista Izubuchi e i trailer promozionali usciti anche su Shochiku channel.  
Il DVD contiene tutti gli stessi extra, tranne i sottotitoli (indispensabili però per chi non conosce il giapponese) presenti solo nel Blu-ray .
Per assistere alla proiezione del settimo e ultimo capitolo, (Soshite Fune-wa Yuku), dovremo aspettare il prossimo 24 agosto, mentre l’edizione in Home Video sarà disponibile per la vendita dal 25 settembre.






Gadget






Questo mese di Giugno si è dimostrato ricco di uscite.
Oltre al secondo CD, con le registrazioni delle puntate di Radio Yamato trasmesse in internet da radio Onsen e il Sound Almanac del 1980 contenenti le bgm del film Yamato Per Sempre, il cd singolo: Yamato 2199 TV series end theme e il cd con le bgm del Capitolo 5 di Yamato 2199, è stata annunciata anche una mole massiccia di gadget, primo fra tutti il nuovo lavoro targato Bandai.

Dopo il GX-57 della linea Soul Of Chogokin, il nuovo modello della Yamato sarà realizzata in materiale abs, pvc e die-cast e sarà dotata di numerose armi da fuoco come cannoni, mitragliatori e accattivanti effetti luminosi e chip sonori azionabili tramite un apposito telecomando.
Nella confezione sarà incluso anche il piedistallo espositivo ed una serie di veicoli di supporto.
La lunghezza di questo modello è di  42,5 cm e il costo è pari a 27.300 yen.
La data di pubblicazione è prevista per l’inverno del 2013.
A differenza delle altre versioni, però, questo segue le caratteristica della versione di Yamato 2199 soprattutto nella configurazione dell’hangar, diverso dalle precedenti produzioni, che ruota, così come negli episodi, per consentire ai velivoli di uscire dal modello.


Per la serie Yamato Girls Collection, oggi è la volta di Yuria Misaki comparire negli scaffali dei negozi giapponesi (da noi ordinabile on line)
Yuria è prodotta dalla Megahouse e come per i precedenti modelli di Yuki e Akira, anche questo è in scala 1/8.
Yuria sarà il primo lavoro del neo scultore Nobuta e andrà ad aggiungersi agli altri già in preordine.
La fanciulla è scolpita con uno sguardo solare e allegro e potrà essere esposta in diversi modi grazie agli arti intercambiabili inclusi; Yuria potrà quindi reggere in mano il suo orsacchiotto oppure una bottiglietta d’acqua e una pila di fogli.
Ricordiamo che la ditta produrrà anche Hilde Schultz, Kaoru Niimi e Makoto Harada, alcune delle quali in collaborazione con Alter (Alpha x Omega).
Yuria Misaki  è in preordine con prezzo di listino pari a 8400 Yen e con data di uscita stimata per Ottobre 2013.
Altri modelli dedicati alle Yamato girls sono distribuiti dalla società Hagane che immette sul mercato un primo modello di Melda Dietz e due versioni di Hilde Shulz, tutti in scala 1/6, mentre la MRD, distribuisce un nuovo modello in resina scala 1/6 della bella Maho Orihara direttamente da Yamato La Rinascita.

  
Anche il mercato dei doujinshi Hentai (bisfrattati e ignorati dagli altri siti come se non esistessero..) non si è fermato.
In questi ultimi 5 mesi (l’ultimo aggiornamento era di Gennaio) sono state introdotte numerose fanzine dedicate ad un pubblico adulto.
Oltre ai volumi  già menzionati nel post di Gennaio, la collezione si arricchisce di numerosi titoli (tutti disponibili in rete..dovete solo trovarli..) tra cui:
-Inyoku no Kan 2199 | Lust Battleship 2199
-Kannai Fuku Gaki ni Natte Shikataganai 2199
-Sei Shori Garuzu 2199 | The Comfort-Duty Corps of Yamato 2199
-Ian Senkan Yamato 2199 | Comfort Battleship Yamato 2199
-Kakuchou Senkan Yamato | Expanding Battleship Yamato
-ICE BOXXX 11
-Senkan ianfu 2199
-Niimi-san wa Futa Kawaii
-YAMATO GIRLS Vol.2
-YAMATO2199 Alternative
-Kakuchou Senkan Yamato.


P.S. I rumors che danno per certa l’esportazione di Yamato 2199 fuori dal Giappone con il titolo di Star Blazers 2199 si fanno sempre più insistenti. Rilevanti informazioni dovrebbero essere comunicate il prossimo mese di Luglio in una delle manifestazioni dedicate all’animazione giapponese che quest'anno si terranno tra Parigi, Boston, San Diego e in altre località. 
Alla Prossima!














Nessun commento:

Posta un commento

Yamato: Vota la tua produzione preferita.

Vota questo blog

classifiche

Riconoscimenti

In classifica
Pagine dal 06 Marzo 2010



Il numero massimo di utenti collegati in un giorno è stato di 96 il 03/02/2011.
Il numero massimo di pagine visitate in un giorno è stato di 406 il 21/07/2012.
Immagini totali visitate 55168.