Dedicato alla memoria di Yoshinobu Nishizaki

Storia Dei Book di Yamato. Parte 3







Yamato Per Sempre. Edizione Speciale 


Altro volume edito da Shueisha pubblicato nel settembre 1980. Questo speciale di Yamato Per Sempre di 112 pagine e offre la consueta panoramica degli eventi del film, ma è interessante notare la preferenza di scegliere delle inquadrature a lungo campo dello spazio; molte immagini, infatti, sono estrapolate da inquadrature molto ampie, così come sono apprezzabili i quadri dei primi piani fatti ai personaggi e raramente utilizzate in altri libri, che fanno di questo libretto una mosca bianca tra tutti gli altri Roman Album della serie. Un’altra differenza distingue i volumi della Tokuma da quelli della Shueisha, da essi, infatti in essi è assente il conteggio numerico a fondo pagina, non si può stabilire quindi a che facciata si sia arrivati senza contarle di persona. Immancabili, come da routine, le paginr inerenti al mecha e ai settei dei personaggi, sia a colori sia in bianco e nero. Al centro del volume una gradita sorpresa: due mini poster di Kodai e Yuki allietano gli occhi del fortunato possessore della pubblicazione: ma la ciliegina sulla torta è che congiungendo i due mini poster si ottiene un’unica grande rappresentazione dello schema interno dell’astronave tutto a colori. Nella seconda metà sono incluse le interviste al personale, i testi delle canzoni stampate su fermo immagini del film e una campionatura tutta a colori della storia della prima serie e degli altri film.





Yamato Per Sempre. Roman Album Deluxe



Questo Roman album di 122 pagine è il quarto dedicato a Yamato Forever e fu pubblicato dalla Tokuma Shoten nell’ottobre 1980, cioè appena 7 mesi dopo il terzo. Ora i comunicati di Nishizaki sono collocati all’inizio del volume subito a ridosso della fascetta della copertina. Ad aprire degnamente il volume, è un meraviglioso mini poster a colori di Kodai, Sasha e Yuki con alle spalle la fortezza mobile della Nebulosa Nera distrutta dai cosmo tiger nella pellicola, mentre sul rovescio del manifesto è impresso un mecha particolarmente dettagliato della struttura della Yamato. Il libro inizia e prosegue fino a pagina 40 con le immagini delle sequenze del film su carta liscia e patinata. Dalla 43 alla 58 la carta usata per i fotogrammi che riproducono nel dettaglio i quadri delle armi, dei personaggi e delle astronavi è piuttosto ruvida e grezza. Dalla 59 inizia sino alla 97 una rassegna di schizzi e mecha design molto dettagliati del film, l’area è rispettivamente divisa e catalogata secondo il contenuto: dall’art area, alla character area, alla mechanic area, (il mecha dedicato alla Yamato è sempre il più affascinante). Le pagine dalla 98 alla 122 sono riservate alle manifestazioni dedicate al film: dai famosi concerti dell’estate del 1980, al servizio sul giorno della Prima del film, ai  testi delle canzoni più uno spazio destinato ai modellini delle astronavi e alle interviste allo staff.
 
 
                                                                                                     
Yamato Per Sempre. Animetion Cel Collection




Come per gli altri due libri dedicati ad Addio Yamato, anche questo volume di 60 pagine contenenti i cell c’è poco da dire, il libro è stato distribuito dalla Shonen Pictorial Co., nel settembre del 1980 quando l’ interesse per il film era al culmine. Se in un fianco del libro vi sono disposte 12 tavole trasparenti su sfondo cartonato, dall’altro latp dello stesso sono riprodotte le sequenze salienti della storia del film. Ad arricchire questo libro è lo splendido manifesto pieghevole della pellicola, che fu poi impiegato come prima copertina delle vhs e dei successivi laser disc.







 Yamato Per Sempre "Super Deluxe" della West Cape con Copertina Rigida.


Decisamente più bello è questo incredibile volume pubblicato dalla West Cape nel Novembre del 1980. Un’opera dagli standard qualitativi eccezionale, decisamente superiore ai precedenti due di “Addio Yamato” e del “Nuovo Viaggio”. Con le sue 336 pagine racchiuse in un box rigido nero, il libro è il più corposo mai pubblicato dagli uffici di Nishizaki, superiore in numero di pagine anche al più grande “Deluxe di Final Yamato”. Con la sua copertina rigida di 4 mm di spessore, il suo soprannome di hardcover è sicuramente ben meritato. Tenerlo tra le mani è un privilegio per qualsiasi fan di Yamato che non potrà fare a meno di desiderare di possederne una copia. Appena aperto ci si trova subito davanti agli autografi di Matsumoto e Nishizaki che troneggiano al centro della prima pagina, sotto ai primi settei del film. Proseguendo a pag 5 c’è l’immancabile commento di Nishizaki per i fan devoti, dopo aver consultato l’indice che accompagna il lettore al contenuto del volume, si passa direttamente alle sequenze della pellicola. La carta patinata è meravigliosa, e le immagini sono nitide e pulitissime, e nonostante sia stato stampato 30 anni fa, la sua riproduzione è ancora perfetta; niente odore di magazzino o di carta ammuffita, sembra appena uscito dalla tipografia (la stessa cosa si può dire per il “Deluxe di Final Yamato”. Il compendio del film copre le pagine del volume sino a pagina 194. Dalla pagina 196 sino alla 224 inizia un viaggio di produzione e di dialogo con lo staff. Peccato per la lingua, ancora incomprensibile per chi non conosce il giapponese. Dalla 226 un mecha dettagliatissimo di tutto ciò visto nel film, compreso anche quello non utilizzato e le sequenze tagliate dall'animazione. Dalla pagina 328 è possibile consultare tutto ciò che avvenne nell’estate del 1980, dagli incontri dello staff con i fan, alla famosissima crociera, al viaggio in treno con Matsumoto come controllore. Il volume termina con una rassegna di manifesti impiegati per la campagna pubblicitaria della pellicola.





Final Yamato n 4

Ormai il numero delle pagine dei Roman Album sembra essersi standardizzato: 120/122. Questo è il secondo volume dedicato a Battaglia Finale e stampato nel Maggio 1983 dalla Shogakukan. Fortunatamente anche la Shogakukan inserisce nei suoi Roman Album dei magnifici mini poster: si tratta di un doppio, nel primo vi è rappresentata la Yamato con la regina Acquarius e nel secondo la scena finale del film in cui l’astronave sfida le acque del pianeta errante ( entrambe le illustrazioni, come tutte le altre dei Roman album, sono disponibili nella galleria immagini) Il libro ci affascina immediatamente con delle illustrazioni inedite realizzate da artisti degli anime molto apprezzati: dal grande Shingo Araki a Tomonari Kogawa, da Hagheshi Katsumata al bravissimo Shinya Takahashi, a Tadano Tsuji concludendo con Kazuakiko Koizumi.
Le sequenze con il relativo riassunto degli avvenimenti del film (sempre riprodotti su carta ruvida) iniziano praticamente subito, dalla 25 alla 56. Dalla 57 sino alla 71 uno sguardo al character design e al mecha del film, la carta ritorna patinata per raccontare la Storia di Dessler dalle pagine dalla 73 all’88, per ritornare poi grezza dove vi sono alcuni fotogrammi delle 3 serie riprodotti in bianco e nero e in blu sino alla pagina 99; tutto questo è uno sguardo riservato alla storia Gamilas e alla sua cultura. Dalla 99 alla 120, si prosegue con un colloquio con Yoshikazu Yasuhiko, una "storia cosmica" della saga di Yamato, e alcune note di produzione.



Final Yamato. Roman Album. Extra



Nel maggio del 1983, la Tokuma Shoten stampa l’ultimo dei Roman Album di Yamato. Sebbene sia l’ultimo, la formula rimane la stessa, non vi sono variazioni nella scelta dell’impostazione della struttura, nè di quelle della stampa, così come per tutti gli altri, le prime pagine sono improntate su una conoscenza effettiva del film che con le sue sequenze ci porta fino a pag 36. Il magnifico character design della pellicola non poteva non rispecchiarsi a pieno in questo libro e per ben 50 pagine possiamo ammirare lo splendido lavoro dello staff della WCC di Nishizaki. Tra i molti schizzi preparatori e immagini a colori catturate direttamente dal videocapitoli, Shinya Takahashi ci delizia con alcune illustrazioni scaturite dal suo straordinario talento: 8 meravigliosi (a dir poco) disegni di Kodai e Yuki abbracciati sfumati in giallo e marroncino, che impreziosiscono il volume riuscendo a sorprendere anche il fan più esigente che non può non rimanere stupefatto di fronte a tanto talento. Dopo le belle immagini di Shinya Takahashi, il libro si conclude con le classiche note di produzione, interviste ai doppiatori e agli autori .
Di Final Yamato non sarebbe stato stampato più nulla dalla Tokuma, e la prossima realizzazione a battere tutti i precedenti della Tokuma sarebbe stato, circa sei mesi dopo, il grandiodo Super Deluxe cartonato pubblicato da West Cape Corporation.




Final Yamato "Super Deluxe" della West Cape con Copertina Rigida.



Eccoci finalmente al più grande di tutti. Grande sia nel formato sia per il suo contenuto. Tutto su Final Yamato in questo splendido libro (racchiuso in un prezioso box nero: foto a lato) è superlativo, a cominciare dalle dimensioni, alle bellissime illustrazioni inedite a quelle dei formati a doppia pagina. Il libro esce nei negozi nel novembre del 1983 quasi in contemporanea con la ristampa in versione 70 mm del film. Anche qui si comincia con il commento di Nishizaki, si prosegue con una breve panoramica dei 10 anni di vita della produzione che in 44 pagine racconta la storia dello sviluppo del film fin nel dettaglio con i disegni iniziali, gli scenari inediti e alcune bozze della sequenza finale tra i due protagonisti della saga mai inserite nel film. Le pagine dalla 45 alla 71 sono dedicate alla progettazione della produzione delle impressionanti scenografie che lasciano senza fiato per la loro bellezza e i loro colori, alle mappe stellari, al caracter design dei personaggi, al mecha design della Yamato, dei cosmo tiger, della flotta terrestre, degli armamenti dunghilliani, inclusa una panoramenica dettagliata e completa del satellite Uruk (comprese le bozze iniziali del progetto). Le pagine 70 e 71 in particolare colpiscono direttamente al cuore: un immagine integrale e favolosa di Yuki vestita da sposa (straordinariamente disegnata) e altre disegnate da Shinya Takahashi (alcuni già presenti nel libro precedente di Final Yamato) che illustrano i momenti culminanti del rapporto tra Yuki e Kodai. Takahashi si è sbizzarrito realizzando anche un’immagine inedita di Yuki nuda (immagine questa che potrete trovare e scaricare nel post del 23 Giugno dedicato a Final Yamato). La pagina 79 contiene un’altra piccola bozza inedita di quella scena realizzata sempre da Shinya Takahashi che ha supervisionato anche tutto il volume. La foto gallery con le sequenze della pellicola inizia alla pagina 102 e copre quasi completamente il resto dell'opera. Sempre a Takahashi spetta il compito di chiudere con due bellissimi ritratti a colori di Kodai e Yuki finalmente sposi, mentre le ultime due pagine hanno le sequenze del finale cinematografico comprese le scene di nudo inserite dopo l’uscita in home video della versione 70 mm.(scene inserite anche nella versione italiana del dvd di Yamato Video)



I libri esaminati in questo blog appartengono ad una collezione privata, nessuna delle recensioni di questa vetrina è una copia o una contraffazione di altre precedentemente stilate in altri siti web.





Nessun commento:

Posta un commento

Yamato: Vota la tua produzione preferita.

Vota questo blog

classifiche

Riconoscimenti

In classifica
Pagine dal 06 Marzo 2010



Il numero massimo di utenti collegati in un giorno è stato di 96 il 03/02/2011.
Il numero massimo di pagine visitate in un giorno è stato di 406 il 21/07/2012.
Immagini totali visitate 55168.