Dedicato alla memoria di Yoshinobu Nishizaki

La Federazione Terrestre. Struttura e Organizzazione.












La Federazione Terrestre è fondata sulla Terra negli anni che intercorrono tra il 2190 e il 2192, quando cioè l’impero di Gamilon invade il sistema solare. All’inizio della saga la Federazione non ha simboli o marchi di nessun tipo e di nessun genere che non siano la classica punta dell’ancora della marina sul petto dei soldati e quella sulle uniformi dei comandanti. Un primo modello di quello che diventerà invece il simbolo ufficiale della Federazione lo vediamo per la prima volta nell'episodio 20 della Serie 2 esattamente posto dietro le spalle del Presidente della Terra. Il termine Federazione verrà utilizzato nella serie di Star Blazers per la prima volta nell'episodio 22 e successivamente nelle altre produzioni, ma la svolta vera e propria avverrà nel 1994 anno in cui verranno pubblicati gli oav di Yamato 2520 e nella Rinascita del 2009 in cui la Federazione avrà un marchio e un'identita ben delineata.
Earth Defense Force o forze della Federazione Terrestre o EF, spesso definito come la flotta mondiale (effige presente ai lati delle astronavi dell'esodo AD.2220) è dunque l’organizzazione intergovernativa immaginaria, che in Yamato/Star Blazers non è indicata come un’unione di tutta l'umanità, ma come un’organizzazione riferita al meccanismo di governo.
Nell’episodio 2 della Serie 1, è lo stesso capitano Avatar a raccontare la nascita di questa Unione Mondiale, (sigla che verrà ripresa anche nella serie Baldios nel 1980)
Questa struttura è ufficializzata il giorno in cui tutte le nazioni della Terra smisero di combattere delle guerre fratricide (le guerre mondiali insegnano..) per affrontare il nemico comune che iniziava ad invadere il pianeta Terra con le bombe all’Iperione.
E' possibile stabilire una data approssimativa dell’invasione gamilonese quanto quella approssimativa della formazione della Federazione.
Nello storyboard originale di Yamato, l’eruzione del Monte Fuji, che segnerà l’effettivo bombardamento alieno sul Giappone, (episodio 13 Serie 1) è datato il 20 Aprile 2192, è facile quindi presumere, come riportato sopra, che l’effettiva creazione dell’Unione delle Nazioni terrestri in un unico agglomerato, sia di pochi mesi antecedenti quel’attacco.


La Terra Unita assume quindi il termine di “Difesa Terrestre” o “Flotta delle Nazioni Unite della Terra” nel 2190 collocando la sua prima sede generale in Giappone.
I primi progetti per la pianificazione e la costruzione delle grandi città sotterranee (il progetto geofront della EDF realizzate entro l'estate del 2193, quando cioè interi quartieri e grattacieli vengono costruiti in enormi caverne scavate nel sottosuolo) sono erette per sfuggire agli attacchi indiscriminati e ai deleteri effetti delle radiazioni provocati dalle bombe. I primi insediamenti sotterranei incominciano proprio a Tokyo.
Per l’Umanità e per la neonata Federazione Terrestre, il progetto geofront significa il principio per raggiungere il fondo della disperazione. La situazione di povertà urbana di chi vive sottoterra, diventerà sempre più instabile giorno dopo giorno: la fame, il terrore della morte, la crescente rabbia della popolazione esasperata scatenerà, dopo la partenza della Yamato per Iscandar, l’inizio delle violenze, degli incendi dolosi e delle sommosse popolari che saranno soppresse dalle autorità con gli stessi metodi coercitivi di oggi.


A livello organizzativo e decisionale, la Forza di Difesa Terrestre, è gestita da un Consiglio Presidenziale di Protezione Interplanetaria, (Terra e basi antistanti i pianeti del Sistema Solare) a cui fanno capo il Presidente della Terra, il Primo Ministro (il secondo personaggio prtendo da sinistra) e il consiglio della Difesa: si tratta una gerarchia militare di cui Tadashi Kurou Todo (primo a destra) è vertice e comandante in capo.
Il consiglio di Difesa si occupa della progettazione, della costruzione e della gestione delle astronavi, dell’ampliamento o dello smantellamento della flotta e di tutto ciò che riguarda le disposizioni per le tattiche effettive di difesa alla costruzione di nuove basi per il consolidamento del rafforzamento dei confini dell’atmosfera terrestre (i satelliti di combattimento Serie 2 ep 4)
I membri della Forza di Difesa: Ammiragli, Generali, Capitani, Tenenti, Sergenti e soldati semplici, sono comunemente chiamati "Guerrieri Spaziali" e il rango militare è determinato dalla catena delle posizioni di comando all'interno dell'organizzazione.
Il segno di saluto della flotta, oltre ad includere quello classico che consiste nel portare rapidamente e rigidamente alla fronte la mano destra, supporta anche la forma di colpire lievemente il torace di sinistra (ovvero sul cuore) con il pugno della mano destra, a volte è indicato anche come un saluto reciproco.

nota. Contrariamente all'universo di Star Trek, dove la Federazione è stata costituita per occuparsi di missioni diplomatiche, scientifiche e militari, in quello di Yamato, essa è nata con l'unico scopo di conseguire un' unione difensiva all'invasione aliena, quindi non una società pacifica che ha raggiunto un più altro grado di consapevolezza, ma un mondo ancora diviso che ha trovato una linea comune soltanto nell'istinto di sopravvivenza.
Solo nei successivi anni a Yamato Forever la flotta inizierà la sua espansione oltre il sistema solare (Alpha Centauri e Barnard gli esempi migliori) ma sempre e soltanto con l'unico scopo di migliorare l'esistenza e il benessere della popolazione della Terra.
Un'altra sostanziale differenza, è che la Flotta Terrestre (il nome stesso lo dice..) al contario di quella Stellare di Star Trek, non sente il dovere di cercare una convivenza con altre specie umanoidi, (Vulcaniani, Andoriani,Tellariti e simili), la sua è una struttura solitaria che vede il terzo pianeta del sistema solare un po' come il centro dell'universo, e sempre al contrario della fiction americana, questa non si evolve nelle successive produzioni, qui gli alieni sono quasi esclusivamente visti come un pericolo da affrontare e distruggere.
La prima base della Flotta di Difesa è costruita nella città sotterranea del Giappone, mentre la prima Scuola di Formazione dei Guerrieri Spaziali si trova nella Regione del Kantou e il bacino più importante di carenaggio e riparazione delle astronavi è Situato a Fuji.
La Scuola di addestramento militare è la classica di formazione e tirocinio, le accademie militari della flotta sono le istituzioni formative degli ufficiali di carriera delle diverse forze armate; istituzioni in cui, oltre a conseguire un diploma di laurea si riceve una formazione militare approfondita.
Il suo interno è composto di astrocaccia, mezzi di pilotaggio, ambienti antigravità, reparto motori, unità di combattimento, unità di artiglieria, unità di navigazione e di volo, enti tecnici di formazione ufficiali.
Dopo la laurea e dopo un periodo di formazione, gli allievi (tutti volontari) che si sono arruolati, sono smistati come nuovi membri dell’equipaggio sulle navi a loro assegnate, un universo accademico alternativo, ma molto affine di quello del più famoso Star Trek.
Nota. All’inizio della serie non si prestò particolare attenzione alla gerarchia formale della scuola, solo successivamente, con il seguito della produzione della Serie 2, si presero in considerazione questo tipo di graduatorie. Dalla Serie 2 sino a Yamato Forever si sarebbe appreso che Juzo Okita, Hijikata Riyuu e Keisuke Yamanami, erano i pilastri della flotta terrestre: gli istruttori e i comandanti più anziani con il grado più alto.
La definitiva sconfitta della flotta terrestre e il conseguente tracollo politico è datato sette anni dopo l’invasione gamilonese: il 21 Agosto 2199 quando nel settore di Plutone termina lo scontro tra lo Space Cruiser 225 [21 741] del capitano Avatar e la flotta gamilonese.







Flotta Spaziale e Colonie nel Sistema Solare









Con la sconfitta di Gamilon e il conseguente riassestamento del Governo Mondiale, nell’anno 2200 la Federazione della Terra e la congiunta Forza di Difesa Terrestre sono ricostruite. Le città sotterranee sono abbandonate.(saranno di nuovo utilizzate nei successivi anni 2201/02/03 per sfuggire all’arrivo dell’Impero della Cometa e all’aumento della temperatura della superficie del la massa del Sole).
Primo obiettivo della Terra libera è la colonizzazione degli altri pianeti del sistema solare da cui estrarre le risorse di minerali indispensabili per la ricostruzioni delle città di superficie e dell’intera società terrestre.
Dal 2200 e per numero imprecisato di anni, la Terra farà largo uso della tecnologia portata da Iscandar che diventerà quella standard e più impiegata sulla Terra fino alla successiva scoperta del Monopole nel 2403 (prima della guerra dei 100 anni tra la EDF e l'impero di Salene). Ogni nave della flotta verrà dotata di un motore e di uno o più cannoni a onde moventi.
Per consentire la costruzione delle basi sui pianeti del sistema solare che avrebbero poi portato rifornimenti sul nostro pianeta in procinto di rinascere, la Federazione dà quindi il via alla costruzione selvaggia di nuovi prototipi di navi: incrociatori, navi scorta, decine di navi trasporto merce e passeggeri, tuttavia il progetto più ambizioso è quello di avere un emblema, un simbolo in cui glorificare la sua nuova potenza militare terrestre.
Nel 2201 la flotta progetta e costruisce l'ammiraglia Andromeda, commissionata dal presidente e successivamente posta alla testa della nuova e più potente flotta della EDF.
Ora che il fiore all'occhiello della Terra è stata costruita, la Federazione può dimostrare (ingenuamente) all'intera galassia la sua leadership militare e tecnologica.

Con i suoi 300 metri di lunghezza, l’Andromeda è la più grande struttura meccanica mai realizzata, (sino all’anno 2217) con le sue due bocche da fuoco per altrettanti due cannoni a onde moventi disposti in parallelo sulla prua. Oltre al primato di aver raddoppiato la potenza e la gittata del primo prototipo del cannone ad onde moventi istallato sulla Yamato, l’Andromeda gode anche del privilegio di nave "più veloce della flotta", infatti, oltre al rinnovato motore a onde moventi (più piccolo, più leggero ma notevolmente più potente del primo prototipo), dispone, al contrario della Yamato, di 4 motori ausiliari tutti gestiti da un cervello computerizzato centrale, vantaggio che le consente un funzionamento più rapido, più semplice da gestire; quindi la prima di una classe più ampia di navi da guerra.
La conseguente automatizzazione ha ridotto sull'astronave anche il numero dell’equipaggio, che da 114/117 membri viene portato a 95.
Si ipotizzerà anche la costruzione di altre 10 astronavi come la nuova ammiraglia per difendersi dall'invasione dell’Impero della Cometa, tuttavia questo progetto non verrà mai concretizzato.
L’Andromeda, insieme a tutto il resto della nuova flotta terrestre, sarà poi distrutta poche settimane dopo il suo volo di prova, tuttavia questa disfatta non scoraggerà o impedirà alla Federazione di continuare la sua folle corsa verso una eccessiva automazione, scelta che però in alcuni casi si rivelerà inaspettatamente fortunata in Yamato Per Sempre.
Il modello Andromeda II o Super Andromeda solo ipotizzato nella Serie 2, diverrà una realtà 19 anni dopo, durante l’esodo del primo convoglio di emigranti verso Amare: la prima donna capitano a comandare un tale mostro di tecnologia sarà Yuki Kodai.
Questa nuova classe di navi Andromeda, benché innovativa è già surclassata dalla ancor più grande ammiraglia Blue Noah, che, come il resto delle altre Andromeda, sarà distrutta durante la sua prima missione.






I Reparti D'Attacco







I reparti di cavalleria del 23° secolo adottando i nuovi mezzi che la tecnologia ha reso disponibili: la cavalleria spaziale, conserva la stessa topologia di  missioni che tipicamente erano affidate alla sua controparte terrestre del passato. Pur essendo dotata di un’ampia autonomia, questa struttura dipende sempre dalle direttive della gerarchia della Federazione, il loro particolare addestramento, (più duro e impegnativo di quello degli altri membri dell'Accademia) è fatto in modo che i cavalieri possano rispondere molto rapidamente alla chiamata alle armi trovandosi a formare un esercito già inquadrato; il corpo fa davvero onore a quello classico delle legioni romane e medioevali.
La cavalleria spaziale del sergente Saito o Knox, ha la connotazione di "forza o truppa di sfondamento della Federazione” a loro toccano gli incarichi più pericolosi e quelli di prima linea: un esempio della tipica metodologia di combattimento di questa speciale truppa sarà appunto lo sfondamento delle linee dell’Impero della Cometa su Telesar o l’irruzione che porteranno all’interno della base terrestre della Stella Nera. 
La cavalleria (come quella vera) necessita quindi di uomini molto addestrati a questo tipo di combattimento. La cavalleria, inoltre, assume anche un importante ruolo nelle operazioni di controllo degli avamposti terrestri, vedi la base spaziale di Brumus o il pianeta 11 nella Serie 2.








Le Basi e gli Avamposti nel Sistema Solare








La prima e la più vicina Stazione di impianti militari al di là della Terra è la base lunare vista per la prima volta nel film Addio Yamato e nella successiva ma parallela Serie 2.
L’avamposto, come gran parte della Luna verrà poi distrutto dal Principe Zodar nella Serie 2, salvo essere immediatamente riedificata e potenziata l’anno dopo nella Serie III.
Nell’anno 2220 la base lunare sarà ulteriormente potenziata ed ampliata, infatti, sotto la sua struttura, verranno dislocate le astronavi da battaglia che serviranno da scorta armata alle navi dell’esodo verso Amal (o Amare).
La base di Marte, già presente nella Serie 1, (unico avamposto terrestre nello spazio contro Gamilon) si vedrà solo per pochi istanti nella Serie III e in Per Sempre, mentre un piccolo avamposto di difesa è presente anche nella fascia asteroidale (Serie III ep 2).
L’osservatorio Icarus diventerà il nascondiglio della Yamato nel film Per Sempre del 1980.

Le basi di Giove, di Io di Europa, di Ganimede, di Callisto, la più grande di Titano (chiamata anche base "Saturno-Titano") di Urano, Nettuno, Plutone e quella sul Pianeta 11 (o Brumus) sono costruite tutte tra il 2200 e il 2201 tutte nominate o visibili nella Serie 2.
La base di Alpha Centauri sarà costruita e attaccata nel 2202 (Serie III).
Basi per la raccolta e lo sfruttamento dell’energia solare saranno costruite tra il 2200 e il 2202 su Venere e su Mercurio (Serie III ep 1) e una nel deserto del Gobi sulla Terra.
Molte delle istallazioni e delle basi nel sistema solare saranno poi distrutte nell’anno 2202 quando le truppe della Stella Nera piegheranno le forze terrestri, in quella data nefasta, la flotta automatizzata della Federazione è sterminata in una sola notte come molti dei vertici del governo Terrestre che il giorno successivo perderanno la vita. Il consiglio sarà poi ricostituito in gran segreto nella città sotterranea giapponese quando la resistenza terrestre formata dal generale Todo e dalla nuova cavalleria Spaziale disinnesterà il dispositivo centrale della colossale bomba sulla Terra mettendo fine al ricatto imposto dall’Imperatore della Dark Nebula.

Nel 2203 la Flotta è nuovamente ricostituita, chi era assente o dato per morto nell’invasione precedente ..(vedi il presidente..) ricompare nuovamente per disporre l’evacuazione del pianeta: fatto questo, il presidente scomparirà di nuovo alla fine della Serie III e in Final Yamato lasciando tutte le responsabilità dell’evacuazone dalla Terra nelle mani di Todo.
Tra il 2203 e il 2220 il consiglio della Federazione è incrementato e l’elite del governo è sostituita. A succedere a Todo dopo la sua morte è Sanada Shiro, primo ufficiale scientifico e capo meccanico della Yamato che nel frattempo è nominato nuovo comandante in capo della Flotta di Difesa Terreste.
Nel 2217 il governo della Federazione aprirà le trattative con il pianeta Amare situato a 27.000 anni luce dalla Terra per concordare con esso le direttive e i tempi per l’imminente esodo dei terresti dal sistema solare.
Tra il 2220, anno della Rinascita della Yamato e il 2285 il governo subirà l’interferenza dello scienziato Brone e della sua elite di esseri umani geneticamente migliorati, che minacceranno di trasformare l’intero pianeta in uno stato fascista, la minaccia verrà poi eliminata quando questa élite sarà esiliata dalla Terra a bordo di navi convoglio.
Ora, per scrivere il seguito, sarà necessario attendere i nuovi risvolti della storia che saranno presentati nelle future produzioni della saga annunciate lo scorso Dicembre.









Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Yamato: Vota la tua produzione preferita.

Vota questo blog

classifiche

Riconoscimenti

In classifica
Pagine dal 06 Marzo 2010



Il numero massimo di utenti collegati in un giorno è stato di 96 il 03/02/2011.
Il numero massimo di pagine visitate in un giorno è stato di 406 il 21/07/2012.
Immagini totali visitate 55168.