Dedicato alla memoria di Yoshinobu Nishizaki

La Prima Serie in Home Video






Non dovrebbe sorprendere nessuno sapere che la Serie 1 ha il primato per il maggior numero di riedizione in home video. Dopo il successo prorompente del film montaggio di Yamato nell'estate 1977, il libro edito da Asahi Sonorama e l' LP erano l’unico modo per avere la serie nelle proprie mani.
Tutto questo fino a quando, nel mese di novembre, furono pubblicate tre bobine su pellicola 8 millimetri. Ogni pellicola aveva una durata di esecuzione di 10-12 minuti. Questo è stato probabilmente il modo più costoso per vedere Yamato, poiché ogni bobina aveva un costo di ¥ 12.500, circa 125 euro, cioè 10 euro di oggi al minuto.

La bobina numero 1, intitolata "Arrivederci Terra", è una compilation di scene tratte dagli episodi 1-10, e include molte parti dell’episodio 9 in cui i membri dell'equipaggio dicono addio alle loro famiglie sulla Terra. La Bobina 2, "Dio, piange per Gamilas, " è un riassunto fino alla fine della puntata 24, che condivide lo stesso titolo. La bobina 3, fantasiosamente intitolata "Vivere e Morire per Amore", è stata un po' più ricca, concentrando il proprio contenuto sugli ultimi due episodi. Il titolo si riferisce alle scelte di sacrificio operate per amore da Starsha e Yuki (Nova).
I crediti di produzione indicano che il film è stato prodotto dalla Herald Enterprise.



Il primo vero home video dedicato a Yamato arriva nel 1983; non si tratta della prima serie, bensì della raccolta di tutti i 5 film. Ci sono voluti 12 mesi prima della commercializzazione dell’intera prima serie. Non era la prima volta che episodi TV venivano immessi sul mercato. Vi erano già stati dei precedenti riversati su nastro (Urusei Yatsura, Macross, e Conan il ragazzo del futuro, erano stati tra quelli già disponibili), ma era la prima volta che un’intera serie TV era messa a disposizione tutta in una volta. I nastri dall’1 all’8 contenevano tre episodi ciascuno, e il nastro finale includeva un elemento bonus molto raro: la prima versione del film pilota di Yamato fatta nel 1974 della durata di 10 minuti.( film che potete vedere nei post del blog).
Il filmato era preceduto da un’introduzione in cui appariva anche Yoshinobu Nishizaki. Ogni nastro in questa serie ha comportato solo una sigla di apertura e di chiusura. I singoli episodi erano separati solo da schede video con il titolo che non facevano parte della trasmissione TV.

Edizione con 2 episodi a VHS
Nel corso dei successivi cinque anni, la rivoluzione home video ha rimpiazzato il VHS a favore dei primi VHD (videodisc). Durante questo periodo, Yoshinobu Nishizaki ha sfruttato le fortunate vendite di Yamato per fondare una nuova società denominata JAVN (Japan Audio Visual Network) che produce e distribuisce i suoi stessi video oltre a molti altri. Giustamente, la JAVN divenne la fonte successiva per la prima Serie 1.
Nel 1989 vi fu un rilancio del VHS che si presentò come un progetto più ambizioso: cioè diffondere la serie in 13 volumi di due episodi a testa con la loro sigla di apertura e chiusura lasciando come contenuti i propri crediti intatti. Invece di essere messi a disposizione tutti in una volta, furono distribuiti uno per uno nel corso dell'anno (vedi l’esempio della De Agostini giapponese, che oggi rilancia il file cartonato a colori con le immagini della Serie 1, o la Hobby e Work) e potevano essere acquistati tramite abbonamento.
La documentazione è disorganica al riguardo, ma lascia spazio alle migliori delle ipotesi: si crede che i nastri siano stati immessi dall'1 al 3 nel mese di maggio, i 4 e 5 nel mese di luglio, dal 6-9 nel mese di settembre e dal 10-13 nel mese di novembre. Chi non fu abbastanza paziente da aspettare, poté acquistare tutti i 13 volumi in un cofanetto unico uscito il 25 dicembre. Il box fu arricchito da un bonus speciale: un CD musicale esclusivo composto da due dischi.
- Disco 1 era una ristampa della collezione delle bgm della Serie 1.
- Disco 2 una selezione dei temi migliori montati in un brano unico di 32 minuti.
Tutti furono campionati da registrazioni disponibili in commercio, quindi nulla di raro o introvabile, ma questa presentazione non fu mai più ristampata, il che la rende forse la più rara di tutte le uscite musicali e video di Yamato.

Stranamente, questi nastri furono rimessi in circolazione nel 1990, con confezione leggermente modificata. I crediti di fabbricazione JAVN furono sostituiti da Nishizaki in West Cape Corporation, ma rimase inaltetrato per tutti gli altri fattori, compreso il prezzo. Una possibile spiegazione è che, poiché Bandai fu veloce a rilasciare la propria versione della Serie 1, cambiando la proprietà di questi nastri, Nishizaki ha permesso di continuare a venderli fino ad esaurimento scorte.

Il Perfect Box in Laser Disc della Serie 1


Nel 1990 la Bandai ha rilasciato in VHS il terzo set della Serie 1 e un magnifico LD box set (foto a lato che ho l'onore di possedere). Questo set accredita la West Cape Corporation come il proprietario e JAVN come il produttore/distributore, apportando nell’angolo in basso a destra il logo "Emotion" (il nome della divisione Bandai per l’home video). Ciascun disco, al termine del secondo episodio del lato, contiene i brani musicali. Molti di questi brani non erano mai stati pubblicati prima, e non lo sarebbero stati fino alla nascita dei cofanetti CD Eternal Edition apparsi dieci anni dopo. (Per chi ama la scrupolosità, i brani presenti nel box di LD sono di 40 secondi più lungi rispetto all’Eternal Edition della Serie 1.)
È stato incluso anche il film pilota di Yamato in versione restaurata, e un fantastico fascicolo guida di ogni episodio, inclusi i dati trasmessi, nuove illustrazioni e una ricostruzione completa del pamphlet di presentazione che ha accompagnato il film pilota nel sul giro sulle reti tv. La produzione del libro è stato accreditata a Studio Hard, una casa ben considerata per la progettazione e pubblicazione di Anime.

nota. Essendo in possesso dell'intero stock di Laser disc-box di tutte le produzioni di Yamato: Serie I, II, III, FILM (compreso Yamato 2520), potete contattarmi all'indirizzo email se desiderate ulteriori informazioni sull'argomento.

Con il 25° anniversario di Yamato, nel 1998 la Emotion ha ristampato nuovamente la Serie 1 questa volta con la grafica dei dischi realizzate dal prolifico Toshihiro Kawamoto, che per l’occasione ha realizzato le copertine imitando lo stile classico di Leiji Matsumoto. I nastri e i dischi stessi sono stati duplicati in 1990 unità, tutti e sette i laserdisc e le VHS erano disponibili singolarmente piuttosto che in un box set. Questa è stata l'ultima volta che la Serie 1 sarebbe stata rilasciata in questi formati, dal momento che uno completamente nuovo era appena apparso all' orizzonte. Il DVD

Due anni dopo il blitz del 25° anniversario, la Emotion ha colpito di nuovo quando la Serie 1 è arrivata in dvd nel luglio 2000 uscendo in due formati: una scatola deluxe contenente 5 dvd per la vendita, e un'altra di dvd singoli per il noleggio. Il cofanetto è stato un degno successore del "Perfect Collection di LD" del 1990. Il film pilota è stato inserito ancora una volta, ma adesso i fan potevano anche vedere alcune rare sequenze degli episodi 1, 2, e la versione originariamente in onda della puntata 22. Ma il vero tesoro in questo set è stato un book di 64 pagine, che ha esplorato la realizzazione e la commercializzazione della Serie 1 in un dettaglio senza precedenti.

Con il dvd, che aveva preso il sopravvento su tutte le altre forme per l’home video, la Emotion ha collaborato con i distributori PW per convertire lo stock della Serie 1 di Yamato nei Paesi che impiegano la Regione 3 (tranne la Cina, che è indicata come Regione 6). Privo di caratteristiche bonus, i dischi contengono, nei primi 4 i primi 20 episodi, mentre il disco 5 dagli episodi dal 21 al 26.
Questa, naturalmente, non è la prima volta che la Serie 1 è disponibile in commercio in altri paesi.
La più interessante di tutte le uscite video di Yamato è anche la più recente.
Nel febbraio 2008, infatti, la Bandai edita un nuovo DVD Box della Serie 1 che torna ora alla vita con una definizione e con la chiarezza del cristallo.
L'immagine analogica di tutte le edizioni precedenti derivavano tutte da un negativo di 16 millimetri che era stato masterizzato da oltre 25 anni e che sembrava la migliore possibile per le norme del tempo. A partire dal 2003, la tecnologia ad alta definizione è entrata a pieno regime nel mercato. Le trasmissioni digitali hanno sostituito quelle analogiche migliorando le vecchie risoluzioni delle normali tv, cosi come gli stessi lettori dvd si stanno adeguando alla nuova tecnologia. Dal momento che la Serie 1 di Yamato ha segnato l'inizio del boom degli anime e che ancora oggi riecheggia forte, Bandai ha deciso di onorarla editandola in un cofanetto di dvd e rimasterizzando tutto il contenuto in alta definizione.



Questo "Memorial Box" era stato inizialmente preso in considerazione nell’agosto 2007 per ristampare il primo film di Yamato in occasione del 30° anniversario, ma si è poi deciso di cominciare con la Serie 1.
Per ottenere un restauro perfetto era però necessario rimettere mano al master originale di 35 millimetri e farne una nuova digitalizzazione in 16mm. Per riottenere la migliore qualità possibile, furono chiesti i negativi dei master da 35 mm di proprietà di Yoshinobu Nishizaki.
Durante il lavoro di rimasterizzazione si è scoperto che alcuni titoli di apertura e di coda originali si erano persi nel corso degli anni ed erano ormai scomparsi. Dopo la trasformazione di ogni episodio in alta tecnologia digitale, l'immagine ha acquisito una chiarezza che non si era più vista dai tempi in cui i cel originali di animazione erano inseriti nella macchina da presa. Tutto ciò portò inevitabilmente alla luce un risultato totalmente inaspettato: da quel materiale infatti uscì anche tutto ciò che aveva terrorizzato ai tempi Noboru Ishiguro: cel sporco, cenere di sigaretta, capelli, forfora, tutto ciò che faceva parte dell'ambiente di lavoro nei primi anni '70 ora tornava spietatamente alla vita.



Yamato: Vota la tua produzione preferita.

Vota questo blog

classifiche

Riconoscimenti

In classifica
Pagine dal 06 Marzo 2010



Il numero massimo di utenti collegati in un giorno è stato di 96 il 03/02/2011.
Il numero massimo di pagine visitate in un giorno è stato di 406 il 21/07/2012.
Immagini totali visitate 55168.